Luned, 25 Gennaio 2021 • Ore 11:00 • Utenti online: 153 • Iscritti: 8.056

Cerca

Cosa cerchi?


Vespa LX 125/150 3V


Moto d'epoca - 8 Aprile, 2013    

Vespa affascina non solo per la raffinatezza di scelte tecniche uniche ma anche per la passione e i sentimenti che riesce a trasmettere. Sulla nuova Vespa LX 3V le forme della carrozzeria privilegiano tratti piacevolmente sobri, certamente eleganti e indiscutibilmente “Vespa”. Vespa LX riprende i temi stilistici costituiti da linee moderne calate nella più classica delle tradizioni Vespa, arricchendosi di nuovi spunti di design che ne sottolineano l’appartenenza al marchio. Il Centro Stile Piaggio si è concentrato in particolar modo sulla “cravatta”, ovvero la copertura centrale in rilievo che corre dal manubrio fino a lambire il parafango, diventata ormai un raffinato punto di distinzione di Vespa. Il frontale acquisisce così modernità, abbandonando al contempo alcune forme tondeggianti della precedente versione, a vantaggio di altre decisamente più moderne. In questo contesto la mascherina cromata che cela l’avvisatore acustico risulta essere il tocco di classe finale, confermato dall’immancabile cresta, anch’essa cromata, fissata sul parafango, elementi esplicitamente ispirati a modelli storici di Vespa.

Il parafango anteriore, predilige tratti più decisi e va a coprire la ruota da 11 pollici, calzata su un elegante cerchio in alluminio a 5 razze. La parte superiore dello scudo, ampio e protettivo, è caratterizzata dalla mascherina che ingloba il faro tondo, altro richiamo evidente a esemplari di Vespa che hanno fatto storia. A lato gli specchietti in acciaio sono studiati per rendere al meglio la visuale al guidatore, senza peccare quanto a stile e finiture. Un ulteriore tocco di classe è offerto dalle manopole su cui capeggia il logo Vespa. I numerosi particolari cromati sfoggiati sulla parte anteriore del veicolo sono ripresi da altri sulla parte posteriore, come la cornice del faro e lo stiloso maniglione d’appiglio per il passeggero. Le finiture sono particolarmente curate nella strumentazione, rivista nella grafica, per renderla più visibile in qualsiasi condizione di luce. L’ampio pannello di Vespa LX 125 e 150 3V include tachimetro e contachilometri, l’indicatore del livello carburante, l’orologio digitale e, a corredo, una serie di spie luminose di servizio quali gli indicatori di direzioni, i fari anabbaglianti e abbaglianti, la riserva del carburante e livello olio motore nonché del lubrificante.

Di serie su Vespa LX 125 e 150 3V l’antifurto immobilizer il cui funzionamento è evidenziato dal LED luminoso inserito nella strumentazione. Nel controscudo di Vespa LX si trova il pratico vano portaoggetti, utilissimo nell’impiego quotidiano per riporre piccoli oggetti come la giacca antipioggia, gli occhiali o i guanti. La capacità di carico è assicurata anche dall’ampio vano sottosella, in grado di ospitare un casco, e dalla presenza del gancio portaborse, indispensabile per sfruttare a fondo la praticità dell’ampia pedana. Un altro punto distintivo della nuova Vespa LX risiede proprio sulla pedana: la protezione centrale in materiale plastico è stata arricchita dal logo Vespa, consuetudine molto seguita nel mondo delle quattro ruote. Il successo di Vespa è stato determinato anche dal perfetto equilibrio tra i volumi della parte anteriore con quelli della parte posteriore, in cui l’ampia pedana gioca un ruolo determinante, come elemento d’unione tra lo scudo e le scocche che celano il motore.

Particolare attenzione è stata rivolta alla realizzazione della sella, sia per quanto riguarda lo stile sia per quanto riguarda la praticità. Sotto il primo aspetto il ricercato materiale con cui è confezionata e le particolari cuciture, la rendono un vero e proprio oggetto di design. Le schiume selezionate per l’imbottitura e la copertura antiscivolo si abbinano a un’altezza da terra tra le più contenute (775 mm per LX 50 e 785 mm per LX 125 e 150), caratteristiche che rilanciano il comfort a bordo di un veicolo famoso per la perfetta ergonomia offerta a guidatori e passeggeri di qualsiasi statura. Da sempre la caratteristica peculiare e imprescindibile di ogni Vespa è la struttura portante in acciaio, che funge da solido e robusto telaio. Una tradizione costruttiva unica nel suo genere, preziosa e raffinata, realizzata con un processo industriale all’avanguardia. E’ una scelta tecnica che elevatissima qualità che ha il pregio di rendere Vespa eccezionalmente robusta, praticamente indistruttibile, regalando al contempo stabilità e precisione di guida.

La sospensione anteriore è uno degli elementi più originali di Vespa. Pur vantando origini aeronautiche, è stata inizialmente introdotta per rendere immediata la sostituzione del pneumatico anteriore in caso di foratura. Grazie alle numerose e costanti evoluzioni nel tempo, il monobraccio laterale dotato di ammortizzatore a doppio effetto è diventato un’efficace soluzione per rendere le percorrenze ancora più confortevoli. Su Vespa LX 3V il movimento del braccetto oscillante è articolato su astucci a rulli che riducono al minimo gli attriti di funzionamento. Nella più classica delle tradizioni, la sospensione posteriore di Vespa LX 3V è costituita da un ammortizzatore con molla a doppio effetto, regolabile nel precarico su 4 posizioni, per consentire di adattare al meglio le caratteristiche di smorzamento in dipendenza del carico o dei gusti del guidatore. I cerchi ruota sono realizzati in alluminio e vantano un raffinato design a cinque razze: l’anteriore da 11” ospita un pneumatico da 110/70, mentre il posteriore da 10” ne calza uno da 120/70, entrambi tubeless. Per rendere Vespa LX 3V sicura in ogni condizione, l’impianto frenante adotta anteriormente un disco da 200 mm di diametro e al posteriore un tamburo da 110 mm, entrambi potenti e modulabili, adeguati anche ad un pubblico di neofiti. La nuova gamma Vespa LX è formata da 4 modelli: il 125 3V, il 150 3V e due motorizzazioni di 50 cc, una a 2 tempi, l’altra a 4 tempi e 4 valvole, entrambe raffreddate ad aria.

Commenta l'articolo
Scegli come firmare il tuo commento:
Nota: I link vi riporteranno a questa pagina dopo aver effettuato l'accesso


» Sono gi registrato su MotoAZ

» Voglio registrarmi su MotoAZ